Tragedia aerea nel Mar Nero. A Bari, celebrazione ortodossa in suffragio della vittime.

News | 28-12-2016

img_3200 Domani, 29 Dicembre 2016, dalle ore 9,30 alle ore 10,00 si terrà a Bari presso la Cripta della Basilica di San Nicola, una celebrazione ortodossa officiata da Padre Andrey Boytsov, priore della Chiesa Russa di Bari, in suffragio delle vittime dell’incidente aereo avvenuto il giorno di Natale nel Mar Nero.

L’aereo militare decollato da Sochi era diretto in Siria con 92 persone a bordo, tra cui il celebre e prestigioso Coro dell’Armata Rossa, che doveva esibirsi dinanzi alle truppe militari russe per allietare le festività di fine anno. Oltre al coro e a otto membri dell’equipaggio, sul volo erano presenti anche nove giornalisti, il capo della polizia militare, il responsabile del dipartimento culturale del ministero della Difesa Anton Gubankov, otto militari, due funzionari civili ed un’altra personalità, Elizaveta Glinka, conosciuta come “Doctor Liza”, responsabile di una fondazione umanitaria.

“In accordo con la rappresentanza a Bari del Patriarcato di Mosca – dice Rocky Malatesta responsabile del CESVIR – abbiamo inteso raccogliere con questa iniziativa il cordoglio espresso in questi giorni da tantissimi cittadini russi residenti in Puglia e da molti pugliesi che hanno manifestato la propria vicinanza al popolo russo in questa dolorosa circostanza. Sono state spezzate delle vite umane che stavano portando il loro talento artistico ed il loro valore umanitario in una zona di guerra per risollevare il morale di centinaia di militari e alleviare le sorti di migliaia di civili siriani. E questo rende ancora più atroce l’intensità del dolore che milioni di persone stanno provando in queste ore”.

Alla funzione religiosa, aperta alla partecipazione pubblica, prenderanno parte autorità civili e religiose.